TE LA RACCONTO IO L'AUTOMOBILE, LE MIE AUTOMOBILI

2022.NUMERO.DUE

IN TV DA METÀ MAGGIO

INTRO

– Se per tanto tempo abbiamo girato per Roma, il Lazio, l’Abruzzo, l’Umbria – ed insomma – tante regioni e città d’Italia per fare le clip automotive non significa che s’è pensato solo alle macchine. L’occhio per il paesaggio, le bellezze architettoniche, storia e cultura, c’è sempre stato. 

Così adesso che alle macchine ci si pensa tanto di meno, le mie clip – senza dimenticare le macchine – privilegiano, però, il paesaggio. 

Appunto.

O per lo meno… macchine piccole piccole nella grandezza della campagna e della montagna e del mare d’Italia.

Buona visione di questa seconda edizione ’22 di drivelife: tanti paesaggi e poche macchine.

Non vi piace?
Capite solo pistoni e cavalli motore…
Aria-aria…

 

INTRO 2

– Le macchine? Recenti e meno recenti, l’importante non è l’auto, la macchina ma il paesaggio.

E chi se ne frega se nella clip ci sono anche turisti, contadini, trattori e tutto ciò che ci circonda. 

 

Dalla puntata in TV dal 15 Maggio

 

7 / Andate e ammirate 😉 

 

DACIA < 01'00”

– Andate ed ammirate. 

Ma

Non calpestate i prati

Non toccate i fiori.

So’ delicati.

Vero, nelle immagini, estive, della Piana di Castelluccio di Norcia, non c’è traccia alcuna delle celebre fioritura che avviene da fine Giugno e si spegne a metà Luglio.

E’ un set che mi manca, rinuncerò, però, perché in quel periodo la piana è stressata da troppa gente.

E’ “turismo”… va bene. Non mi piacciono, e si vede dalle immagini, i luoghi affollati.

E perché, dopo aver patito il freddo di una notte di Marzo per far foto alla Dacia Duster, qui in sigla, ho un forte desiderio di mettere la prua a Sud e, magari, passare pure lo Stretto, alla ricerca di Sole e calore e lo splendore delle luci della Ortigia. 

Anche lei sempre nei miei pensieri.

Noir

Creepy&Crepy 9/ 00’52” Ad un tratto ebbe il desiderio di fare una visita al Tempietto, avrèbbe salutato Beppi (ciao Pa’)(RIP) […]

FATEVI UN PO’ DI CULTURA

C’era stato un tempo, ora lontano – molto – quando con la “Bionda-Balduinense” s’aveva l’abitudine di camminare. Nessuna distanza li […]

ORANGE FUSION

Il rosso e le geometrie a “Lui”, il mio feroce protagonista, sono sempre piaciute. Una ricerca puntigliosa di accostamenti di […]

BENTLEY

ADDIO MULSANNE. BENTLEY In qualche modo ci si potrebbe ricollegare al post del design. Quello celebrativo del design award per la Mazda 3. Perché qui, con Bentley, le cose potrebbero cambiare. Potrebbero perché non sempre soldi van...