UN VOLANTE VERAMENTE CATTIVO

PEUGEOT 308 GTi: Ammazza che bestia.
Sai quando sei tutto un pezzo con la macchina, quando senti che seppure schiacciando a fondo questa non molla, anzi, si galvanizza con te…


 


COVER STORY: PEUGEOT 308 Gti – Non in TV
IN TV CON DRIVELIFE DEL 25 NOVEMBRE 2017, ITW G. M. D’ALBERTON & CLIP LOEB E ANDREUCCI

 

PEUGEOT 308 GTi - 25/11 IN TV

PEUGEOT 308 GTi – 25/11 IN TV


 

COVER STORY
PEUGEOT 308 GTi –
TEST DRIVE MISANO ADRIATICO,
CIRCUITO “MARCO SIMONCELLI” –
 
ITW PRODOTTO,
GIULIO MARC D’ALBERTON

 

#loeb e la #peugeot 308 Gti 25/11 in TV su drivelife

 

#andreucci e la #peugeot 308 Gti 25/11 in TV su drivelife

 
 

di REDAZIONE –

COVER STORY: PEUGEOT 308 Gti – Non in TV –


(lr) – Un anno fa, forse, non ero nel mood giusto. Forse il letto “straniero”, chissà quale il motivo ma quando misi in moto la 308 GTi a Misano capii che non era aria di girare. Avrei rischiato di sciupare la vettura con qualche uscita fuori programma. Stile una SL all’Estoril. Ho abdicato subito, forse – semplicemente – non mi andava di guidare. Del resto, ieri come oggi, non è un obbligo guidare, semmai un dovere professionale al quale, in considerazione di sani principi di sicurezza ed incolumità, ci si può qualche volta sottrarre. Cedendo il volante ai colleghi più sfegatati.
Così fu, allora.
Stessa vettura, stesso autodromo, stesso approccio.
 
Questo, però, è il modello nuovo con sostanziali modifiche. 

Non m’aspetto miracoli.
Dicono ci sia il Torsen, vabbe’…

 
Mi lascio convincere di fare tre giri, ma non di più.
Mi conosco, se ci prendo gusto vado oltre il limite.
E questo mi fa paura.
Mi è bastato l’Estoril nel 1989 con la SL, quella con il rollbar automatico.
Ho vivo il ricordo, non tanto del botto, quanto dello schieramento ad anfiteatro dei colleghi nella corsia box.
Con al centro il PR capo mondiale di Mercedes… ah ah ah, che figura di @###@
Casco e guanti, sbuffando tra me e me, salgo in auto.
Messa in moto, semaforo verde e pista libera.
“Chi c’è in pista? Quante vetture?”
“Ora nessuna, occhio all’uscita dalla corsia box”

Già, come se non fosse un’abitudine guardare se c’è chi arriva lanciato sul rettilineo di Misano.
La corsia box esce in pista proprio in coincidenza di una curva destra (Variante del Parco) dove arrivi come un razzo e dopo una staccata della madonna.
Vabbe’, doveri professionali.

Avviso apprezzabile.
Briefing: primi giri di conoscenza, poi pista libera per tre quarti d’ora. 

Ricordatevi di fare un paio di giri di raffreddamento freni.
Pista libera, tre quarti d’ora. 
Un invito per chiunque, non per me.
Il collega (un amico!) è uscito prima di me ed ha, ora che sto uscendo io, mezzo giro di vantaggio.
Meglio così non c’è rischio di trovarsi in scia.
Ma.
Ma con lui c’è una vecchia storia garibaldina di kart.

Una storia che ancora ricordiamo per quanto fu divertente. 

Perché condotta da driver non da teste di cazzo. 

Ruota su ruota, fichissimo.
Misano all’uscita box, una volta in pista, propone subito una bella sequenza di destra – sinistra (Variante del Parco), un breve allungo in pendenza e poi un destra (Curva del Rio) da prendere con le molle per uscire veloci sulla sinistra seguente che ti porta al rettilineo opposto ai box dove devi correre. 
E’ un bell’allungo con una secca sinistra in discesa, La Quercia. 
Uno dei punti dove si guida e si fa il tempo.
Pistolotto necessario per dire che butto in curva la macchina, ancora un po’ svogliato.
La sua reazione è stata una scarica di adrenalina.
Cazzo se mi piace.
E scatta il desiderio della competizione:
Marco, mo’ arrivo.
Verifico nelle due curve successive e soprattutto sulla destra più secca ma importante per la velocità successiva. 

Ammazza che bestia.
Sai quando sei tutto un pezzo con la macchina, quando senti che seppure schiacciando a fondo questa non molla, anzi, si galvanizza con te…
E chi mi ferma più.

Alla fine del mio primo giro sto già in scia al mio amico. 

Vabbe’, non è detto che andasse.

Ne parliamo poi.
Forse.
Gentilmente, si fa a destra e passo.
Ora non capisco più niente.
Solo ora? 😉
Schiaccio e basta. 

Mantengo traiettorie e me ne frego dell’avviso: “ragazzi, cordoli bagnati, evitateli”.
Come dico nell’intervista al D’Alberton, me li son pelati tutti.
Ho guidato cattivo.

Ho guidato con rabbia.

Volevo il limite.
La macchina è una bestia.

Mi ha sostenuto in ogni istante.
E quando davvero ero al limite è scivolata con grazia facendomi capire che avevo esagerato tanto nell’ingresso quanto nell’uscita.
Mai, però, quella brutta sensazione del culo che spinge in esterno, mai quella brutta sensazione della macchina ballerina che rolla e beccheggia.
Questa sta piatta e basta.
Ti invita a guidare cattivo per levarti la soddisfazione di trovare il limite.
Per capire che, se anche fossi dietro uno con una macchina più potente, meglio se una tedesca, con questa in curva gli giri intorno almeno dieci volte.
E’ solo una questione di palle. 

Fegato, per scrivere come dovrebbe una persona civile.
Ma in quei tre giri sono stato civile solo nel rispetto del collega in pista.

Non c’è stato altro.
La Peugeot 308 GTi mi ha assecondato in ogni curva.
Sul tratto del circuito di ritorno verso i box un’altra sequenza di curve è tosta.
Esci da una destra secca (Il Carro) e poi devi tener giù per entrare al rettilineo box con la massima velocità.
Quanto mi abbia assecondato la macchina lo dice il fatto che a metà del rettilineo box il motore era in fuori giri di quinta.
Altro?
Direi di no.

Infine: grazie al collega che ha detto solo una frase al suo rientro box.
E’ valsa una medaglia d’oro.
Grazie Marco.
😉

FLIPBOARD FOLLOW ME @ lucaromanopix


Flipboard

FLIPBOARD SHARE lucaromanopix / drivelife


FLIPBOARD FOLLOW DRIVELIFE


Flipboard

 

GALLERIA FOTOGRAFICA,
PEUGEOT 308 GTi

 

 

25 NOVEMBRE,
DRIVELIFE,
TRAILER PUNTATA IN TV

 

COVER STORY
PEUGEOT 308 GTi –
TEST DRIVE MISANO ADRIATICO,
CIRCUITO “MARCO SIMONCELLI” –
 
ITW PRODOTTO,
GIULIO MARC D’ALBERTON

 


#loeb e la #peugeot 308 Gti 25/11 in TV su drivelife

 
#andreucci e la #peugeot 308 Gti 25/11 in TV su drivelife

 


RUBRICA TV AUTOMOTIVE DI 12’00” –
SOMMARIO

 

TIMING & START@

COVER STORY: PEUGEOT 308 GTi – TEST DRIVE MISANO ADRIATICO, CIRCUITO “MARCO SIMONCELLI” –
CLIP SEBASTIAN LOEB, 01’03”@00’45” – ITW PRODOTTO, GIULIO MARC D’ALBERTON, 01’50”@01’43” – CLIP ANDREUCCI, AMALFI #1, 01’04”@03’42” – CLIP ANDREUCCI, AMALFI #2, 00’54”@04’56” – CLIP ANDREUCCI, AMALFI #3, 01’36”@05’58” – DS 5 PRESTIGE, FILM DRAPPO ROSSO, 03’50”@07’42”

 
 


 

IN TV IL 25 NOVEMBRE

DS 5 PRESTIGE – “Film Drappo Rosso”

Pics ©lucaromanopix

 
SFOGLIA LO SPECIALE DI DRIVELIFE
 
DRIVELIFE CLIP

 
DRIVELIFE CLIP “LARGE”

 


 

L’AUTO IN TV: DS 5 PRESTIGE – ©lucaromanopix


 

 
Vimeo

In TV con drivelife
del 25 NOVEMBRE

View my Flipboard Magazine.

Guarda di più con drivelife

car.18×24.it

www.drivelife.it

www.drivelife.it/clip/

www.drivelife.it/dlnew/

www.drivelife.it/moto/

www.drivelife.it/car/

www.drivelife.it/drivelifeintv/

www.drivelife.it/pics/

www.drivelife.it/dresscode/

twitter.com/tweetdrivelife

flipboard.com/@mrlukkor/drivelife

 


 
Credit clip&pic, quando pubblicato
Tutte le fotografie e le clip ©lucaromanopix
Vietata la riproduzione e la diffusione su e con qualsiasi mezzo e/o social network senza il consenso scritto dell’autore. Le fotografie sono file con firma digitale. Le fotografie sono protette secondo le norme vigenti in Italia del diritto d’autore.
 

Once Ansel Adams said:
“The single most important component of a camera is the twelve inches behind it”.

 

NB: qui, come per tutti gli articoli che drivelife pubblica on line, non è un obbligo la corrispondenza tra il pubblicato della pagina e quanto messo in onda con la rubrica televisiva diffusa in tutta Italia.

INSTAGRAM / lucaromano_pix

Instagram
 


 
TWITTER / lucaatmrlukkor
 

 

 

FILE PER PUNTATA
DEL 25 NOVEMBRE

 

25/11_x_LE_TV mp4, 1,10 GB

 


 

25/11_x_LE_TV mpg, 0,55 GB

 

Leave a Reply