TIMELINE 11’ 37” *** FERRARI CLIP FF SOUND, 00’ 58” – MERCEDES-BENZ GLA CONCEPT LAAS, 01’ 03” – HONDA CIVIC TOURER, 01’ 41” – RANGE ROVER EVOQUE MY14, 01’ 32” – MERCEDES-BENZ SUV, GAMMA, 01’ 39” – MINI, MILANO / PARIGI / LONDRA, 03’ 37”

 

ACCORDI ARMONIOSI

PER MOLTI IL SUONO DEL MOTORE È MUSICA, E NESSUN COSTRUTTORE PUÒ VANTARE UN’ORCHESTRA MIGLIORE DELLA FERRARI 

DURATA, 00’ 58” – È iniziato un viaggio speciale, il “Journey of Sounds”, un’esperienza musicale che unisce alcuni straordinari nomi – la JBL, leader nel settore della riproduzione del suono, il batterista dei Pink Floyd e grande collezionista d’automobili Nick Mason, il producer Steve Levine e la Ferrari, per creare qualcosa di unico nel campo musicale, coinvolgendo alcuni musicisti in rappresentanza di generi diversi come Kate Nash, Jonas & the Massive Attraction, Natalie McCool, Jamie N Commons e la band Whilelm Tell Me. (Federico Di Lernia)

 

GUANTI, TUTA & CASCO

GLA AMG AFFIANCHERÀ SUL MERCATO LE VERSIONI NORMALI DEL SUV COMPATTO

DURATA, 01’ 03” – Mercedes-AMG ha presentato all’International Auto Show di Los Angeles un’anteprima del futuro SUV compatto ad alte prestazioni. La Concept GLA 45 AMG affascina per il design incisivo e vigoroso ed è equipaggiata con il quattro cilindri di serie più potente al mondo: il 2,0 litri turbo AMG che, con una potenza di 265 kW (360 CV) e una coppia di 450 Nm, assicura prestazioni da primato e consumi contenuti.

Un consumo di carburante nell’ordine dei sette litri ogni 100 km (NEDC combinato) e la conformità alla norma sui gas di scarico EU 6 dimostrano che per Mercedes-AMG massima potenza non vuol dire minore ecocompatibilità.

Il dinamismo tipico del marchio si manifesta nell’accelerazione da 0 a 100 km/h, che il SUV assolve in meno di cinque secondi. Grazie alla trazione integrale 4MATIC AMG, improntata a prestazioni superiori, e al cambio sportivo a 7 marce SPEEDSHIFT DCT AMG, la Concept GLA 45 AMG si distingue per il comportamento sportivo e al tempo stesso efficiente della catena cinematica. (Federico Di Lernia)

 

ROMA CAPUT MUNDI

LA NUOVA HONDA CIVIC TOURER HA SCELTO LA CITTÀ ETERNA PER IL SUO DEBUTTO SUL MERCATO EUROPEO ALLA RICERCA DI NUOVI CONSENSI

DURATA, 01’ 41” – La nuova Honda Civic Tourer offre uno stile sportivo distintivo, un’utilità ai vertici della categoria, una tecnologia avanzata ed un impressionante equilibrio tra consumi e prestazioni. Arriverà nelle concessionarie di tutta Europa nei primi mesi del 2014.

La Tourer arriverà con l’opzione di due motori: il 1.8 i-VTEC a benzina ed il nuovo 1.6 i- DTEC diesel. Il motore diesel è il primo della nuova generazione Earth Dream Technology di Honda e, come tale, garantisce un incredibile risparmio di carburante senza compromettere la potenza e le prestazioni. Il motore leggero eroga una potenza molto competitiva di 120 CV e 300 Nm di coppia, con un tempo di accelerazione da 0 a 100km di 10.1secondi , inoltre ha un consumo di 3.8l/100km, nel ciclo combinato, garantendo 1.315 km con un pieno di carburante ed emissioni di soli 99g/km CO2.

Guardando ad altre equiparabili vetture wagon nel segmento C, lo spazio all’interno della Tourer sfida le sue stesse dimensioni.

Nonostante sia la wagon più bassa e compatta del segmento con appena 235 millimetri di lunghezza in più della Civic 5 porte, la nuova Tourer offre una capacità di carico del bagagliaio ai vertici del segmento di 624 litri fino al telo copri bagagli (con i sedili posteriori sollevati). Inoltre, utilizzando l’esclusivo sistema dei “Sedili Magici”, i sedili posteriori possono essere abbattuti per creare una superficie di carico completamente piana con 1.668 litri di capacità fino al rivestimento del tetto.

La significativa capacità di carico è abilmente supportata dall’unico Sistema di Sospensioni Posteriori Adattative della Tourer, primo al mondo. Il Sistema di Sospensioni Posteriori Adattativo di nuova concezione regola automaticamente l’intensità della sospensione posteriore al fine di migliorare la stabilità ed il comfort nelle diverse condizioni di carico e di guida.

Un’altra novità è la possibilità di aggiungere la nuova tecnologia di sicurezza Honda, denominata “Sistema Avanzato di Assistenza al Guidatore”, ad una vettura di segmento C. Basato sulla filosofia “Sicurezza per Tutti”, il nuovo sistema di sicurezza attiva è basato su sensori che utilizzano una combinazione di telecamere, a corto raggio (radar laser) e radar, e fornisce un elevato standard di sicurezza in tutte le condizioni, trasmettendo ai guidatori e passeggeri una completa tranquillità.
(Nicoletta Triggiani)

 

COLLEZIONE 4 SEASON ’14

ALL’INSEGNA DELLA ASSISTENZA ALLA GUIDA È PRONTA LA GAMMA EVOQUE PER IL PROSSIMO ANNO

DURATA, 01’ 32” – Con l’introduzione di tutta una serie di nuove tecnologie, la Range Rover Evoque, uno dei veicoli Land Rover di maggior successo, compie ancora un significativo balzo in avanti. Questi miglioramenti hanno permesso una riduzione dell’11,4% nei consumi e del 9,5% nelle emissioni di CO₂ – secondo il modello – e hanno arricchito il veicolo di una quantità di nuove caratteristiche di comfort, praticità e connettività.

Con più di 170.000 unità vendute in soli 18 mesi, la Range Rover Evoque ha confermato un successo destinato a crescere ulteriormente nel 2014.  I clienti che ordineranno i veicoli della gamma 2014 disporranno di nuove caratteristiche, che comprendono: una nuova trasmissione automatica a 9 rapporti, nuove tecnologie della trasmissione, sette nuove dispositivi di assistenza alla guida e migliorie estetiche interne ed esterne.

Sul Modello 2014 le capacità di assistenza alla guida dell’Evoque si arricchiscono di sette nuove funzioni: Park Exit (esce automaticamente da un parcheggio parallelo), Perpendicular Park (posiziona il veicolo centralmente in un parcheggio perpendicolare al marciapiede), Adaptive Cruise Control con Queue Assist (opera fino all’arresto del veicolo), Forward Alert e Intelligent Emergency Braking (assistenza intelligente alla frenata di emergenza), Closing Vehicle Sensing e Reverse Traffic Detection (segnalano il traffico in arrivo), Lane Departure Warning (avverte se si supera la linea di corsia), Traffic Sign Recognition (rileva i segnali stradali) e Wade Sensing (misura la profondità di guado).

In aggiunta alle nuove tecnologie, l’Evoque 2014 presenta alcune migliorie nei dettagli esterni, e offre nuove scelte per i colori interni, nonché quattro nuovi stili di cerchi in lega e un nuovo stemma Land Rover sulla griglia, le borchie ruota e il portellone.

Continua inoltre l’offerta delle economiche e leggere motorizzazioni a 4 cilindri: diesel 2.2 da 150 e 190 CV, e benzina 2.0 da 240 CV (secondo i mercati).  Con la nuova trasmissione automatica a 9 rapporti e il sistema Active Driveline i consumi di carburante (Euro 5) diminuiscono fino a un massimo dell’11,4%, e le emissioni di CO₂ fino al 9,5%.  Il valore del consumo di carburante (ciclo combinato) per la gamma 2014 scende fino a 4,9 l/100 km, e le emissioni fino a 129 g/km.
(Nicoletta Triggiani)

 

INSEGUENDO LE STELLE

QUALSIASI TERRENO, QUALSIASI STRADA, UNA MERCEDES NON SARÀ MAI IN DIFFICOLTÀ

DURATA, 01’ 39” – Per chi dovesse ancora pensare che i SUV siano le automobili ideali per la passeggiata in centro città e le “vasche” sul corso per ostentare il proprio ego – ed il saldo del conto in banca – ecco una clip che racconta quanto il provincialismo italiano abbia distorto le qualità di prodotto di una tipologia di automobile molto versatile.

Capace sì di mostrarsi nella sua eleganza alla festa del sabato del villaggio, ma anche – e soprattutto – di garantire confort e mobilità, sicurezza ed affidabilità anche nei territori più ostili.

Tutto iniziò con una “G”. Era il secolo scorso quando pochi appassionati raccontavano mirabilie di una delle automobili meno note sul mercato italiano, conosciuta soltanto ai veri cultori del quattro per quattro. La “G”, allora, era la rivale per eccellenza della Range Rover, con la quale si misurava più per le doti tecniche che per quelle dello stile. La “regina”, infatti, era più aggraziata ma la G non la temeva nella marcia offroad. Era in dotazione, questioni di campanile, all’esercito tedesco. E con ciò abbiamo detto tutto.

Moda e mercato hanno generato segmenti e nicchie: sono nate le classi, per Mercedes, di vetture con la trazione integrale (4Matic) ed hanno proliferato. Misure diverse, carrozzerie diverse, mission diverse, un caleidoscopio di funzioni e tecnica capace di esaudire ogni appetito del cliente/mercato.

Ma tutte accomunate dall’invidiabile primato tecnologico, dalla esasperata cura costruttiva, dalla certezza dell’affidabilità, dalla sicurezza della dinamica di marcia in ogni condizione di terreno. E di pari passo con una costante attenzione alla riduzione dei consumi, delle emissioni e della eccellenza delle prestazioni.

Aspetti mai disgiunti dall’obiettivo di vendere ai propri clienti un divertimento di guida unico, che solo la Stella può offrire.
(Nicoletta Triggiani)

 

IL PELLEGRINAGGIO

TUTTO IN TRE GIORNI, UNA CORSA ATTRAVERSO L’EUROPA PER ASSISTERE ALLA PRESENTAZIONE MONDIALE DELLA NUOVA MINI

DURATA, 03’ 37” – Originale avvicinamento al set del lancio della nuova MINI, una specie di pellegrinaggio dalle sedi periferiche delle sales company del marchio tedesco verso la capitale inglese dove il diciotto novembre scorso è stata presentata al mondo intero l’ultima versione della MINI. Lunga video clip dell’ultima tappa.

In prima posizione, davanti a tutti, la Mini Classica guida la carovana delle MINI verso la capitale inglese: il lancio della Nuova MINI è vicino. Il timer sulla dinamite del pacco bomba ricorda che il tempo a disposizione sta per esaurirsi, 18 novembre alle ore 16:00 GMT, è stata presentata la Nuova MINI.

Daniele Bettelli, vincitore del concorso “3 Giorni. 3 Paesi. 3 Città.” è sempre più impaziente al volante della MINI 2010 mentre percorre la Périphérique in direzione Nord verso Calais dove alle ore 13:20 è previsto l’attraversamento della Manica attraverso l’Euro Tunnel. Con il susseguirsi dei chilometri, aumenta il vento e lo scenario si fa sempre più suggestivo e nordico, con le pale eoliche che si stagliano all’orizzonte impegnate a recuperarne la preziosa energia.

Il legame della Famiglia MINI vince ancora una volta e tutte le vetture della carovana riescono ad entrare nello stesso vagone per attraversare l’Euro Tunnel sotto la Manica. Le MINI sono unite in questo solenne momento e tutte, dalla Mini Classica alla prima MINI del 2001, dalla Incredibly MINI del 2006 all’ultima MINI 2010, scalpitano e non vedono l’ora di mettere le ruote sulla terra natale.

Dopo 20 minuti sotto gli abissi, ecco finalmente l’Inghilterra, dove le MINI ritrovano l’aria di casa con il senso di marcia invertito. La prossima tappa è Dover con le sue bianche scogliere dove rilassarsi guardando l’orizzonte ed emozionarsi ripensando al lungo viaggio percorso negli ultimi 3 giorni.

Poco più di 100 miglia separano le piccole di Oxford da Londra e, quando finalmente riescono a raggiungere la capitale inglese, le luci del giorno se ne sono ormai andate ed è calata la notte. Il momento è di particolare fascino. Con il loro dress code sempre impeccabile, le MINI si dedicano una sfilata a Piccadilly Circus, una rincorsa intorno alla rotonda davanti alla residenza reale britannica e due passaggi sotto all’orologio più famoso del mondo.

La missione è ormai quasi compiuta e l’emozione aumenta sempre più: mancano solo poche ore per incontrare la Nuova MINI, il nuovo Originale!
(Nicoletta Triggiani)

 

In post-produzione, distribuzione prevista per il 6 Dicembre