Vuole sedurre te, sì proprio te…

ARRIVA IN ITALIA LA OPEL ADAM, A GENNAIO

PREZZI A PARTIRE DA 11.750 EURO

METEO A LISBONA? VARIABILE

OPEL ADAM – durata, 1’12’’ – testo speaker

TEST DRIVE LISBONA, INTRO – (lr) – Gli inglesi, quando non sanno cosa dire, parlano del tempo, quello atmosferico. Della Opel Adam noi abbiamo tante cose da raccontare ma la nota sul tempo a Lisbona, durante il fine settimana scorso, è obbligatoria perché tema del servizio di lancio per questa puntata. Meteo variabile, scrosci di pioggia, temperatura mite, vento fresco dall’Atlantico e sole.

Chi vuole sedurre Adam? Tutti quei clienti che vogliono comprare un’automobile compatta ma spaziosa, agile in città, brillante e moderata nei consumi, sicura; e che dia loro la possibilità di confezionarla come in una elegante sartoria. Entro fine mese sarà on line il configuratore di Adam, diventerà possibile ‘tagliare’ la propria Opel progettandola fra trentamila versioni. E poi, con il file, andare in concessionaria e comprarla. Un bel campione per avere la Adam ‘cucita’ su misura e mostrarsi nel traffico raccontando di una creatività ed una personalità uniche.

Nel prossimo servizio qualche nota tecnica e sulla dinamica di marcia.

 

Adam ha proprio un bel fisico

JAM, GLAM & SLAM SONO I 3 LIVELLI
DI ALLESTIMENTO

TRE MOTORI, 1.2 & 1.4 CON 70, 87 & 100CV

IN VENDITA DA GENNAIO:
CON 300 EURO HAI IL CIELO IN AUTO*

OPEL ADAM – durata, 2’29’’ – testo speaker 

TEST DRIVE LISBONA, INFO PRODOTTO – (lr) – JAM, GLAM e SLAM. Non ridete, non è uno scioglilingua. Sono le tre proposte di partenza dalle quali iniziare a costruire una delle trentamila combinazioni per la propria Opel Adam. Sono i tre livelli di allestimento che vestono i tre motori disponibili per la entry level ‘premium’: un 1.2 con 70CV e due versioni 1.4 con 87 e 100CV. Tutti con quattro cilindri e tutti con tecnologia Opel ecoFLEX e dispositivi Start&Stop. Coppia motrice di 115 e 130 newton metri a quattromila giri. Compatibilità ambientale di livello Euro5 e consumi a partire da 4,2 litri per cento chilometri. Emissioni a 118 grammi di CO2 per chilometro. Velocità massima, per la Adam con cento cavalli, a 185 Km/h. Cambio a cinque marce. Per ora niente automatico, un peccato per le signore in città ma, in Opel, giurano che colmeranno la lacuna molto presto.
Abitacolo ‘su misura’ per quattro persone, dietro stanno meglio i figli degli adulti, ma portando in avanti i sedili anteriori, quattro maggiorenni arrivano comodamente all’happy hour. Bagagliaio, questo sì davvero capiente. Moglie e suocera non si lamenteranno chiedendo dove mettere le shopper del supermercato. Arriva a 484 litri, 663 fino al cielo. Dimensione minima: 170 litri. Non traslocate, ma al super ci andate tranquilli.
La Adam parcheggia con semplicità, per lo sterzo ‘leggero’, ma soprattutto per le sue dimensioni: 3,7 metri per 1,7, con un raggio di sterzata inferiore ai dieci metri. Misure che dicono di una bella agilità in città, dove certe doti atletiche semplificano la vita. Le note tecniche si chiudono col peso: poco più di mille chili per la versione con il motore milledue. Insomma un bel fisico.

Lisbona con il suo cielo terso, pulito e punteggiato da candide nuvole, le strade che corrono a strapiombo sull’Atlantico ci ha distratto tanto dalla guida e dalla analisi della Adam. E’ una città bellissima, ma poi – alla fine – ci siamo concentrati.

Sì, queste non sono le immagini di Lisbona, ma la post produzione è al lavoro (per i miracoli ci stiamo attrezzando) e torneremo su Adam anche nella prossima puntata. Però non vogliamo ‘bucare‘ la notizia.

Quando ti siedi al volante di Adam hai qualche difficoltà a credere che sia una Opel. Nel senso che, nulla togliendo al resto della gamma, questa macchina qui, più di altre, segna un momento di passaggio forte da una concezione generalista a quella premium. Guardi le finiture, tocchi i materiali, osservi il design degli interni. E ti rendi conto che questa volta la mission di Opel è diversa. Vuole conquistare gente nuova, proprio come te che ci stai ascoltando e guardando la clip. O leggendo su drivelife.it.

In drivelife del 24 Novembre le impressioni di guida.

*Costo del rivestimento interno del tetto ‘starlight’, 64 led per illuminare l’abitacolo.

 

Nettuno cia’ famiglia

SARA’ PRESENTATA, E COMMERCIALIZZATA,
NEL PROSSIMO ANNO

MASERATI QUATTROPORTE* – durata, 1’32’’ – testo speaker

REDAZIONE – (Federico Di Lernia) – La nuova Maserati Quattroporte è una berlina di lusso sportiva, dalle alte prestazioni, che ripropone gli stilemi classici della casa del Tridente, reinterpretandoli con un linguaggio contemporaneo. Il design della Quattroporte nasce dai principi ispiratori di Maserati: armonia delle forme, forte dinamismo delle linee, eleganza tutta italiana. La vettura, molto più generosa nelle dimensioni rispetto alla Quattroporte precedente, ha un design esterno leggero e sinuoso che esalta la sportività e il dinamismo insiti nel modello. – Lorenzo Ramaciotti, Direttore Maserati Design.

I nuovi ed innovativi motori Maserati della nuova Quattroporte sono stati progettati e sviluppati dagli ingegneri di Maserati e Ferrari nel cuore della Motor Valley italiana. Saranno prodotti nello stabilimento Ferrari di Maranello che da 60 anni è sinonimo di passione ed eccellenza tecnologica d’avanguardia. – Paolo Martinelli, Direttore Divisione Motopropulsori di Maserati

Raffinate soluzioni progettuali, grande attenzione a prestazioni, comfort di marcia, efficienza del veicolo e sicurezza – sono queste le caratteristiche principali della nuova Maserati Quattroporte. Il risultato è la nuova Quattroporte, una berlina sportiva di lusso che raggiunge nuovi traguardi in termini di performance, tenuta di strada e piacere di guida nel pieno rispetto dell’ambiente in cui viviamo: le migliori prestazioni mai raggiunte da una berlina nella storia di Maserati si coniugano infatti con una vettura pienamente eco sostenibile. Il tutto ottenuto, naturalmente, nel  totale rispetto delle severe normative in termini di sicurezza attiva e passiva. – Roberto Corradi, Direttore Sviluppo Veicolo

 *CONTRIBUTO HARALD WESTER (in TV, nella clip)

Chief Executive Officer – “La Maserati si trova oggi dinanzi a una crescita industriale e strategica che non ha precedenti, una crescita che ci porterà a produrre 50.000 vetture all’anno nel 2015. Si tratta di una sfida per la quale la Maserati si è preparata scrupolosamente e che noi tutti aspettiamo con trepidazione. È una crescita che si basa su quei valori di stile, eleganza, qualità, prestazioni per i quali la Maserati è sempre stata riconosciuta e apprezzata in quasi cento anni di storia. Questa entusiasmante progressione darà alla nuova Maserati una dimensione veramente mondiale con due nuovi siti produttivi in due diversi continenti e un cuore saldamente ancorato a Modena, dove sono le nostre radici. È una crescita basata su tre nuovi modelli e due nuovi segmenti di mercato  – crescita che inizia con la nuova Maserati Quattroporte che debutterà nel 2013.” – Harald Wester, Maserati CEO

A partire da 9.900 euro

NON E’ IL COSTO DI UNA BENTLEY

MA QUELLO DEL CORSO DI GUIDA
PER CHI NE POSSIEDE 1

‘POWER ON ICE’, FINLANDIA – durata, 1’03’’ – testo speaker 

REDAZIONE – (Federico Di Lernia) – A febbraio 2013 verrà riproposto il programma di guida su ghiaccio Bentley “Power on Ice”: i proprietari, gli appassionati e chiunque desideri cimentarsi in prove estreme avranno l’opportunità di spingere oltre ogni limite la Continental GT sui laghi ghiacciati nel nord della Finlandia. Grazie alla trazione integrale che offre una guidabilità rassicurante in ogni condizione, la Continental GT è la Granturismo perfetta per affrontare con serenità persino la più insidiosa lastra di ghiaccio, soprattutto ora che siamo prossimi all’inverno nell’emisfero nord. Così come la Continental GT è una Granturismo rilassante e incredibilmente preparata su qualsiasi sorta di manto stradale, i partecipanti saranno guidati da un team di istruttori altrettanto preparati, che aiuteranno gli ospiti a sperimentare una serie di tecniche di guida. A capo della spedizione ci sarà il quattro volte campione del mondo di rally e “Bentley Boy” dei giorni nostri, il finlandese Juha Kankkunen. Kankkunen sa bene come si guida una Bentley sul ghiaccio: a febbraio 2011 infranse il suo stesso record di velocità, lanciando una Bentley Continental Supersports Convertible a 330 km/h sul Mar Baltico ghiacciato, al largo delle coste della Finlandia. Vero e proprio eroe nazionale in patria, Kankkunen commenta: “Guidare ancora una volta la Continental GT sui nostri famosi laghi ghiacciati è un’opportunità che non mi lascerei sfuggire per nulla al mondo. La potenza fenomenale unita alla trazione integrale e al nuovo cambio a otto rapporti rende la GT l’auto perfetta per una sfida così ambiziosa ed emozionante. I nostri clienti restano sempre sbalorditi da quanto sia gratificante guidare queste automobili fino al limite estremo della tenuta, ed è un vero piacere per me insegnare loro come fare!” Dopo il trasferimento nella città di Kuusamo con un volo charter privato, gli ospiti verranno accompagnati all’esclusiva località sciistica di Ruka, ad appena 60 km dal Circolo Polare Artico, dove alloggeranno nell’elegante e intimo Chalet Ruka Peak. Nel corso dei due giorni previsti dal programma, gli ospiti guideranno entrambe le versioni V8 e W12 della leggendaria Continental GT a trazione integrale sulla superficie liscia e ghiacciata di alcuni laghi locali, seguendo percorsi appositamente preparati dal team di guida invernale Bentley. E dopo le emozioni al volante, gli ospiti potranno rilassarsi e divertirsi con una gamma di attività tipicamente nordiche. Escursioni in motoslitta, safari notturni su una slitta trainata da husky, momenti di puro piacere in una tradizionale sauna finlandese e una cena in una storica fattoria di renne completano il programma, per un po’ di relax dopo le adrenaliniche sessioni di guida su ghiaccio. Il programma “Power on Ice” Bentley avrà luogo dal 7 al 28 febbraio 2013, con un costo a partire da € 9.990 a guidatore; maggiori dettagli sono disponibili presso tutti i concessionari Bentley e su http://www.bentleydriving.com/index.php/poweronice.

Pioniere nella giungla, d’asfalto

LA MINI PACEMAN COSTA A PARTIRE DA 24.500 euro 

NOVE VERSIONI DISPONIBILI
ANCHE CON LA TRAZIONE ALL4

 MINI PACEMAN – durata, 2’19’’ – testo speaker 

REDAZIONE – (Federico Di Lernia) – Il marchio MINI combina nuovamente l’ampliamento della propria gamma di modelli con l’ingresso in un segmento automobilistico nuovo. La MINI Paceman è la prima Sports Activity Coupé nel segmento premium delle vetture compatte e di piccola cilindrata. L’andamento dinamicamente slanciato delle linee, tipico di un modello coupé, il tradizionale gokart-feeling del marchio e l’ambiente esclusivo dei versatili interni elevano la MINI Paceman, che si presenta nell’innovativo ed inconfondibile stile del marchio premium britannico, a pioniere del traffico in città; le sue caratteristiche riflettono lo stile innovativo ed inconfondibile del marchio britannico premium. Equipaggiato con due porte, un grande cofano del bagagliaio e due sedili separati nella zona posteriore, il settimo modello della famiglia MINI completa la sportività elegante delle sue proporzioni con una sfaccettatura nuova del tipico stile degli interni del marchio.

Al momento di lancio della MINI Paceman vengono offerti quattro potenti e contemporaneamente efficienti motori a benzina e diesel. La gamma varia dalla MINI Cooper D Paceman (82 kW/112 CV) alla MINI Cooper Paceman (90 kW/122 CV), alla MINI Cooper SD Paceman (105 kW/143 CV) fino alla MINI Cooper S Paceman (135 kW/184 CV). In un secondo tempo è prevista l’integrazione della gamma di modelli con la MINI John Cooper Works Paceman. Dopo la MINI Countryman la Sports Activity Coupé è il secondo modello equipaggiabile a richiesta con il sistema di trazione integrale ALL4.

L’assetto moderno, composto da un asse anteriore del tipo McPherson con bracci trasversali fucinati e da un asse posteriore multilink, assicura alla MINI Paceman la tipica agilità del marchio. La MINI Paceman è dotata di serie di un assetto sportivo con ribassamento della vettura e della regolazione della stabilità di guida DSC (Dynamic Stability Control). Anche il servosterzo elettromeccanico con funzione Servotronic di serie supporta in tutte le situazioni l’intenso gokart-feeling.

Il carattere premium viene sottolineato dal prestigioso equipaggiamento di serie, completo di climatizzatore, di specchietti retrovisori esterni a regolazione elettrica, di Center Rail e della MINI Radio CD con connettore AUX-In. La gamma di optional include per esempio un volante sportivo in pelle (di serie nella MINI Cooper S Paceman e nella MINI Cooper SD Paceman) con opzionali tasti multifunzione, la regolazione della velocità, il riscaldamento dei sedili, il tetto in vetro ad azionamento elettrico, Comfort Access, proiettori allo xeno, Adaptive Light Control e Park Distance Control. Inoltre, nella MINI Paceman possono venire utilizzate le innovative funzioni di MINI Connected, come webradio, Facebook e Twitter, Dynamic Music, Driving Excitement, Mission Control e MINIMALISM Analyser.

 

800 milioni di investimento

PREVENDITA A NOVEMBRE,

LANCIO A GENNAIO:

DOMANI SERA (15 Novembre) I PREZZI

SEAT LEON, MALAGA TEST DRIVE – durata, 1’05’’ – testo speaker

REDAZIONE – La nuova Leon, che qui vedete nelle fasi degli ultimi collaudi, è pronta per il mercato, anche quello italiano, dove arriverà per la metà del prossimo Gennaio. Ma con una fase di prevendita già da questo mese. Un’automobile importante nella quale SEAT ha investito ottocento milioni di euro, confermato 1600 posti di lavoro negli stabilimenti di Martorell dove è prodotta, ed oltre seimila nell’indotto. Drivelife è a Malaga per il test drive internazionale della SEAT Leon, la prossima settimana, on line ed in TV, le impressioni di guida. (Nicoletta Triggiani)